che Cos’ERANO LE QUOTE LATTE

quote latte

 

Le cosiddette “quote latte” assegnavano ai paesi membri dell’Unione Europea un limite massimo di produzione di latte annuo. Sono state per molto tempo uno dei simboli del contrasto fra Unione e stati nazionali. Sono state abolite nel 2015.

Cerchiamo di capire insieme come funzionavano. #TELOSPIEGO

Il meccanismo alla base del sistema

Il meccanismo di funzionamento delle quote latte era il seguente: Ad ogni paese veniva assegnata una quota di latte da produrre in un anno, ossia un limite che lo Stato non poteva sforare. All’interno del paese membro poi, ogni singolo produttore si vedeva assegnata una sua quota massima personale.

QUOTE LATTE 1

 

Quando un paese membro produceva più latte rispetto alla quota che gli era stata assegnata, veniva multato dall’Unione. A sua volta, un singolo produttore che barava veniva multato dal proprio paese. Quindi, per fare un esempio, qualora un produttore italiano avesse superato la sua personale quota di latte assegnatagli per quell’anno, avrebbe ricevuto una multa dall’agenzia di regolazione italiana. L’Unione avrebbe poi registrato tutte le violazioni fatte da produttori italiani, le avrebbe sommate, e avrebbe multato lo Stato Italiano.

Perché esisteva questa regola

Le quote latte, introdotte negli anni ‘80, servivano a contrastare lo squilibrio fra domanda e offerta nel mercato.

In parole povere, in quegli anni i produttori europei mettevano sul mercato moolto più latte di quello che il mercato poteva assorbire, e di conseguenza i prezzi del latte si abbassavano, mettendo molto a rischio i guadagni degli allevatori.

quote latte 2

L’obiettivo quindi era quello di contrastare l’eccessiva produzione, fissando “a tavolino” quanto latte si doveva produrre in Europa in un dato anno.

Nota cuoriosa: le regole si applicavano solo al latte di mucca. Latte di capra e di pecora in quel momento rappresentavano una percentuale minima di tutto il latte prodotto nell’Unione, e quindi non c’era bisogno di limitarne la produzione.

Perché la regola è stata abolita

quote latte 3

 

Negli ultimi anni la quantità europea e mondiale di domanda nel mercato del latte di mucca è aumentata considerevolmente. Per questo motivo, non solo queste regole non sono più necessarie, ma se rimaste in vigore, avrebbero addirittura rischiato di penalizzare i produttori europei sul mercato internazionale.

 

Autore: Luigi Muraca